Il TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership), ovvero, cosa si sta decidendo, su agricoltura, energia, sicurezza alimentare e altro, a porte chiuse e nel silenzio dei (soliti) media.Un articolo

20 giugno 2014

Segnaliamo un articolo (in allegato) apparso di recente sulla rivista web Costituzionalismo.it, sul trattato in corso UE-USA, noto (a pochi) come TTIP.

Il trattato,  lanciato ufficialmente nel 2013 e portato avanti in modo non trasparente dalla Commissione europea e dall’Amministrazione USA si presenta, dietro la facciata di un trattato di libero scambio con l’obiettivo di favorire l’abbassamento delle tariffe e l’omogeneizzazione della legislazione in materia,  come un enorme e ben articolato disegno per demolire standard di sicurezza – alimentare, sociale, ambientale –  e di qualità legati a beni fondamentali della vita di tutti. Esso infatti tocca: l’alimentazione, l’istruzione, la cultura, i servizi sanitari, i servizi sociali, le tutele e la sicurezza sul lavoro.

Il tutto nel silenzio dei grandi media, nell’inconsapevolezza dei cittadini, con la complicità dei governi e nell’esclusivo interesse dei grandi investitori privati.

Segnaliamo su questo un altro recente articolo pubblicato da A Sud nell’ambito della sua campagna contro il TTIP.

 

 

 

Abstract sul TTIP – di A. ALGOSTINO – Costituzionalismo 1 2014

I commenti sono chiusi